A Flavia Piccinni e Cynthia Collu il Premio Essere Donna Oggi 2018

esseredonnaoggi18

“Bellissime” di Flavia Piccinni (Fandango) per la saggistica e “Sono io che l’ho voluto” di Cynthia Collu (Mondadori) per la sezione narrativa, sono i libri vincitori del Premio Essere Donna Oggi 2018.
Premio “Vanessa” a “Il quaderno del destino” di Martina Dei Cas (Prospettiva) e Premio “L’Aringo” a “Vietato sognare” di Rossella Mura.
Nella sezione inediti miglior racconto “L’errore originale” di Giuliana Ricci e migliore poesia per “Donna in festa” di Anna Martinenghi.
Secondo premio al racconto “Quei giorni a Kabul” di Merilia Ciconte; terzo a “L’ombrello di pizzo” di Primetta Suffredini.
Premio “Non ti scordar di te” a “Maschere” di Luisa Lippi.
Attestato speciale per la poesia a “Veleno” di Chiara Donati (sezione scuola).
La cerimonia di premiazione si è tenuta alla biblioteca comunale di Gallicano domenica 14 ottobre alla presenza di un folto pubblico. Hanno introdotto i lavori Valentina Pagliai della Fondazione Robert F. Kennedy Human Rights Europe e Ilaria Bonuccelli giornalista da anni attiva contro la violenza di genere.
Il premio letterario “Essere Donna Oggi” è organizzato dall’amministrazione comunale in collaborazione con l’associazione L’Aringo e Tralerighe libri.

Annunci

Flavia Piccinni, Cynthia Collu, Rita Pani, Martina Dei Cas e Rossella Mura in finale al Premio Essere Donna oggi 2018

 

Flavia Piccinni, Cynthia Collu, Rita Pani, Martina Dei Cas e Rossella Mura in finale al Premio Essere Donna oggi 2018

La giuria del Premio Essere Donna per l’edizione 2018 ha reso noti i nomi dei cinque finalisti della sezione libri editi. Dopo una lunga e difficile lettura sono entrati nella cinquina: “Bellissime” di Flavia Piccinni (Fandango); “Sono io che l’ho voluto” di Cynthia Collu (Mondadori); “Il quaderno del destino” di Martina Dei Cas (Prospettiva); “Vietato sognare” di Rossella Mura (DreamBook); “L’ultimo inciampo” di Rita Pani (Ed. Indipend.).

La premiazione si terrà domenica 14 ottobre dalle ore 15 a Gallicano (Lucca) presso la sala del Ciaf in piazza San Giovanni.

Essere Donna Oggi 2018: domenica 14 ottobre a Gallicano (Lucca)

EDO-18_Cover-Tralerighe

Essere Donna Oggi 2018: terza edizione. A Gallicano domenica 14 ottobre

Essere Donna Oggi non è più solamente un premio letterario dedicato all’universo femminile, e non racconta più solamente la violenza di genere nelle sue forme più tragiche e terribili. La terza edizione – che si terrà a Gallicano (Lucca) domenica 14 ottobre – infatti si offre come evento di incontro e di confronto di storie, di esperienze e di momenti raccontati non più da un solo angolo di visuale. L’evento riprende il filo del discorso idealmente da una data importante: dall’8 marzo 2018 ovvero quando è stato presentato il “Decalogo contro la violenza alle donne” redatto dal Laboratorio di genere di ISI Barga in collaborazione con  l’Associazione “Non ti scordar di te”, con l’Associazione “La Luna onlus” di Lucca e la Dott.ssa Marta Bonetti. Un Decalogo che Essere Donna Oggi ha voluto fortemente, che è stato poi tradotto in 10 lingue, stampato e diffuso in migliaia di copie per poter arrivare a tutte e tutti.

Durante la giornata non mancherà la presentazione dell’antologia con i racconti e le poesie finaliste, così come la presentazione dei volumi editi giunti in finale, con l’attenzione che si sposta sul ruolo e la presenza della donna nella società contemporanea. Dunque cosa significa veramente “Essere Donna Oggi”.

Per il terzo anno l’amministrazione comunale di Gallicano – con il sindaco David Saisi e l’assessore Serena Da Prato – impegnano la cittadinanza della valle del Serchio ad una riflessione, accogliendo scrittrici e scrittori provenienti da tutta Italia.

L’edizione 2018 sarà inaugurata alle ore 15,30 presso la Panchina rossa, poi proseguirà alla sala del Ciaf in piazza San Giovanni. Tra gli ospiti l’incontro con la Fondazione Kennedy Europe, che vedrà l’intervento di Marialina Marcucci.

Seguirà poi l’intervento della giornalista Ilaria Bonuccelli del Tirreno, da anni impegnata sui temi di genere.

Si terrà poi la presentazione dell’antologia con i finalisti Laura Calderini, Viviana Roveda, Floreana Nativo, Primetta Suffredini, Maria Lia Ciconte, Luisa Lippi, Deborah Magnani, Marco Bonini, Giuliana Ricci, Rita Gatta, Anna Martinenghi, Chiara Donati. Nell’antologia è stata inserita la tesina di Vanessa Simonini, dal titolo “La donna di oggi e di ieri”, discussa alla maturità dell’anno scolastico 2007-2008.

Poi sarà la volta della cinquina dei libri editi.

A consegnare i premi saranno Marialina Marcucci e Ilaria Bonuccelli, che rappresentano l’impegno di essere donna oggi, con professionalità, partecipazione e impegno culturale. Nel 2016 a consegnare i premi furono Giuliana Sgrena ed Alessia Sorgato, nel 2017 Nadia Muscialini.

Il concorso letterario “Essere Donna Oggi” nasce per “vivere” e animarsi nelle scuole, tra i banchi degli alunni, con il preciso scopo di mettere in condizione gli adolescenti di avere tutti gli strumenti utili al fine di creare rispetto ed eguaglianza.

Promotrice del Premio “Essere Donna oggi” è l’Amministrazione Comunale di Gallicano, con l’Associazione L’Aringo, con la partecipazione della Regione Toscana, ufficio Pari opportunità, Provincia di Lucca, Unione dei Comuni della Garfagnana e la casa editrice Tralerighe.

Il Comune di Gallicano ha istituito questo premio letterario con un duplice scopo, valorizzare la letteratura al femminile e stimolare la produzione di testi legati alla narrazione di genere. Entrambi costituiscono un punto di partenza per un percorso che il Comune intende perseguire a vari livelli sull’uguaglianza di genere e il rispetto dei diritti umani e anche per onorare la memoria di Vanessa, una giovane concittadina vittima di un crudele femminicidio avvenuto nel 2009.

 

Il programma:

Ore 15.30 Ad un anno dall’inaugurazione saluto delle autorità presso la Panchina rossa.

ore 15.45 Lettura della poesia di Mariagrazia Forli dedicata a Vanessa, vittima di femminicidio.

 

Presso la sala del Ciaf in piazza San Giovanni.

ore 16 Presentazione della Fondazione Robert Kennedy Human Rights Europe con un video di saluti e l’intervento di Marialina Marcucci.

ore 16.30 Essere Donna e giornalista oggi. Intervento di Ilaria Bonuccelli.

ore 17 Presentazione del Progetto discografico dell’Istituto Comprensivo di Gallicano e Barga e dell’Istituto Superiore di Istruzione di Barga, curato da Michela Innocenti e Tommaso Baldacci.

ore 17.15  Presentazione delle autrici e degli autori finalisti dell’Antologia Essere Donna Oggi edizione 2018 con racconti e poesie inedite. In finale Laura Calderini, Viviana Roveda, Floreana Nativo, Primetta Suffredini, Maria Lia Ciconte, Luisa Lippi, Deborah Magnani, Marco Bonini, Giuliana Ricci, Rita Gatta, Anna Martinenghi, Chiara Donati. Nell’antologia è stata inserita la tesina di Vanessa Simonini, dal titolo “La donna di oggi e di ieri”, discussa alla maturità dell’anno scolastico 2007-2008.

 

ore 17.45 Presentazione dei finalisti per la sezione dei libri editi.

 

Dalle ore 18.15 Premiazione dei vincitori della terza edizione del premio letterario e consegna di “La Donna al Centro” riconoscimento dell’amministrazione alle commercianti gallicanesi che gestiscono attività commerciali nel centro storico cittadino.

Premio Essere Donna Oggi 2018. Il bando della terza edizione

cropped-esseredonnaoggi11.jpg

PREMIO LETTERARIO “ESSERE DONNA OGGI”

Terza edizione 2018

Il premio, che nella seconda edizione ha ottenuto il Patrocinio della Camera dei Deputati, nasce intorno all’urgenza di “parlare” di donne e di raccontare le loro storie, il loro mondo, affinché questo in cui viviamo, diventi realmente il mondo di tutti.

 

BANDO

 

A norma del Regolamento approvato con la deliberazione del consiglio comunale n.16 del 22 febbraio 2018, le modalità di partecipazione sono stabilite come segue.

 

Art. 1 – Il Premio Letterario “Essere Donna oggi” si articola nelle seguenti tre sezioni:

 

  1. a) Sezione A: Opere Edite

Possono partecipare a tale sezione libri di narrativa e saggi sul tema dell’essere donna nella società contemporanea, senza alcuna preclusione sull’anno di pubblicazione e la partecipazione è gratuita.

 

  1. b) Sezione B: Opere inedite

La sezione è aperta a racconti e poesie, rigorosamente inediti, aventi come tema l’essere donna nella società contemporanea.

I racconti non devono superare le 20.000 battute, spazi inclusi, (font Times new roman 12, interlinea singola, foglio formato A4 margini: superiore 2,5 cm, inferiore 2cm, sinistra 2 cm, destra 2 cm).

Le poesie da presentare possono essere in numero massimo di cinque (per un numero massimo di trenta versi ciascuna). I migliori tra racconti e poesie saranno pubblicati nell’Antologia del Premio “Essere Donna oggi”. Gli autori al momento dell’iscrizione al Premio Letterario dovranno accettare i termini di pubblicazione concedendo il diritto di edizione e la cessione dei diritti d’uso del proprio racconto e/o della propria poesia. Gli autori possono partecipare con più di un’opera sia edita che inedita, versando per ciascuna la quota di iscrizione per i diritti di segreteria. Ogni opera deve essere presentata separatamente.

 

Sezione C: “Le scuole”

Possono partecipare al Premio racconti e poesie presentate dalle scuole di ogni ordine e grado al fine di sensibilizzare le nuove generazioni sulla tematica della donna, la letteratura al femminile e la violenza di genere nell’ottica di permettere uno sviluppo adeguato e ben radicato di competenze attive di cittadinanza attiva. I docenti – che rappresentano i punti di riferimenti nelle progettualità – devono inviare le opere degli alunni all’e-mail del premio, indicando titolo, nome e cognome dell’alunno, classe e scuola.

La partecipazione per questa sezione è gratuita.

 

Art.2 – Presentazione delle opere

  1. a) Opere edite

Le opere di narrativa o di saggistica edite dovranno essere inviate, in formato cartaceo, entro il 31 luglio 2018, tramite raccomandata A/R, all’indirizzo: Comune di Gallicano – Ufficio Cultura – via Domenico Bertini, 2 – 55027 Gallicano (Lucca) ed il plico dovrà riportare all’esterno la seguente dicitura “Premio Letterario Essere Donna oggi”.

Ai fini del rispetto dei termini, farà fede il timbro dell’Ufficio postale accettante.

In ciascun plico dovranno essere inserite tre copie dell’opera ed una busta interna contenente la seguente documentazione:

1) scheda dell’autore o dell’autrice con nome, cognome (o pseudonimo), data di nascita, indirizzo postale, e mail, numero di telefono;

2) biografia di presentazione dell’autore o dell’autrice.

  1. c) dichiarazione da parte della candidata o del candidato di accettazione piena ed incondizionata delle condizioni stabilite dal regolamento del Premio “Essere Donna

oggi”.

 

  1. b) Opere inedite

Le opere di narrativa o poesie inedite dovranno essere inviate obbligatoriamente in forma digitale (file in doc. per word), pena l’esclusione, all’e-mail:

premioesseredonnaoggi@yahoo.it , con la seguente documentazione allegata:

1) scheda dell’autore o dell’autrice con nome, cognome (o pseudonimo), data di nascita, indirizzo postale, e mail, numero di telefono;

2) biografia di presentazione dell’autore o dell’autrice;

3) dichiarazione attestante il carattere originale dell’opera e la piena titolarità del diritto d’autore;

4) dichiarazione da parte della candidata o del candidato di accettazione piena ed incondizionata delle condizioni stabilite dal regolamento del Premio “Essere Donna oggi”;

5) copia della ricevuta del versamento della quota di iscrizione di cui al successivo

art.3.

 

  1. c) “Le Scuole”

Saranno i docenti ad invitare alla partecipazione, raccogliere, correggere e poi inviare gli elaborati degli alunni (racconti o poesie) via email, scrivendo in apertura di ogni opera titolo, autore, classe e nome del docente referente.

 

Art.3 – Quota di partecipazione

I partecipanti al Premio “Essere Donna oggi”, sezione “Opere inedite”, dovranno versare, per diritti di segreteria, una quota di iscrizione pari a 15 euro, per ogni opera cui intendono partecipare al concorso, sul conto corrente IBAN: IT 46 R 08726 70160 000000180818 intestato a “Associazione L’Aringo”, con la causale “Partecipazione Premio ‘Essere Donna oggi’ – 2018”.

L’avvenuto pagamento della quota dovrà essere comprovato tramite invio e mail, contestuale alle opere della scansione della ricevuta, o, in alternativa, riportando, con le stesse modalità, gli estremi del versamento effettuato.

 

Art. 4 – La Giuria

La giuria, composta da docenti, giornalisti, scrittrici e scrittori, sarà nominata dalla Giunta del Comune di Gallicano e dal Sindaco dello stesso Comune.

Il giudizio espresso dalla giuria è insindacabile.

 

Art. 5 – I Premi

Il Premio “Essere Donna oggi 2018”, sezione opere edite, consiste in un premio di euro 250,00 per il primo classificato della sotto sezione narrativa, mentre il primo classificato della sotto sezione saggistica riceverà una targa, libri ed attestato.

Per la sezione opere inedite verranno premiati il miglior racconto e la migliore poesia, con 250,00 euro ciascuno, una targa e libri.

Le opere finaliste saranno inserite nell’Antologia del Premio “Essere Donna oggi 2018”.

Ogni autore riceverà una copia dell’Antologia.

La giuria si riserva, per entrambe le citate sezioni, di assegnare Premi speciali.

La premiazione avrà luogo nei giorni 13 e 14 ottobre 2018 presso il Comune di

Gallicano.

 

Art. 6 – Ulteriori condizioni

Le tre copie delle opere edite partecipanti al Premio “Essere Donna oggi 2018”, acquisite alla proprietà esclusiva del Comune di Gallicano, saranno distribuite come segue: una copia sarà consegnata alla Biblioteca Comunale di Gallicano, una sarà donata nelle giornate della premiazione in un grande “bookcrossing” e la terza sarà trattenuta dall’Associazione culturale “L’Aringo”.

La partecipazione al concorso comporta l’accettazione piena ed incondizionata alle condizioni stabilite dal presente bando e dal relativo regolamento, nonché l’autorizzazione implicita al Comune di Gallicano e all’Associazione culturale “L’Aringo” al trattamento, ai sensi del D.Lgs. 196/2003, dei dati personali dichiarati dai candidati per le finalità connesse al Premio di cui trattasi.

 

Art.7 – Segreteria del Premio

La segreteria di “Essere Donna oggi 2018” sarà curata dall’Associazione culturale “L’Aringo”, cui è possibile fare riferimento per informazioni inerenti il Premio tramite l’invio di e mail al seguente indirizzo: associazione.aringo@gmail.com

 

Art. 8 – Disciplina di rinvio

Per quanto non espressamente previsto nel presente bando, il Premio Letterario in oggetto deve ritenersi disciplinato dalle norme del codice civile. Il Premio Letterario, in particolare, non è soggetto alla disciplina del d.P.R. 430/2001, relativo al regolamento concernente la disciplina dei concorsi e delle operazioni a premio, avendo ad oggetto la produzione di un’opera letteraria per la quale il conferimento del premio rappresenta un riconoscimento di merito personale e, di conseguenza, opera la fattispecie di esclusione di cui all’art. 6 comma 1 lettera a) del decreto stesso. Il responsabile del procedimento è individuato nel sottoscritto responsabile del settore amministrativo del Comune di Gallicano – Tel. 0583-73071 – e-mail: p.panelli@comune.gallicano.lu.it

A Gallicano l’8 marzo verrà presentato il Decalogo contro la violenza di genere

DECALOGO_invito_MAIL

Il Decalogo contro la violenza di genere: Essere Donna Oggi parla nove lingue per combattere la paura

Sarà presentato giovedì 8 marzo alle ore 9,30 presso la sala Guazzelli a Gallicano il “Decalogo contro la violenza di genere”. Elaborato dalle ragazze e dai ragazzi dell’Istituto Superiore d’Istruzione di Barga, rientra nel progetto legato al Premio “Essere Donna Oggi” nato nel comune della Garfagnana tre anni fa con il preciso scopo di parlare di donne.

L’Amministrazione Comunale di Gallicano attraverso il Premio Letterario, in collaborazione con l’Associazione “L’Aringo” e “Tralerighe”, ha realizzato un percorso laboratoriale sulla violenza di genere con gli studenti delle scuole superiori grazie ad una fattiva e preziosa adesione al progetto della Dirigente scolastica Catia Gonnella e delle Associazioni “Non ti scordar di te” e “La Luna” con l’avvocato Silvia Rielli e la dottoressa Federica Ponziani.

Durante gli incontri a scuola l’Associazione “Non ti scordar di te”, con sede in Ponte di Campia ha presentato il proprio sportello di punto d’ascolto illustrando ai ragazzi come operano, l’utenza che si rivolge a loro, il tipo di violenza maggiormente “denunciata” e la tipologia di donna che richiede aiuto, mentre l’Associazione La Luna ha affrontato il tema della violenza e la normativa in vigore a tutela delle vittime di violenza.

In ambito scolastico il progetto è stato coordinato dalla professoressa Lucia Lucchesi, mentre l’ultimo laboratorio al quale hanno partecipato gli studenti – dedicato agli stereotipi di genere – è stato condotto dalla dottoressa Marta Bonetti.

L’opuscolo prodotto offre la lettura del Decalogo tradotto in nove lingue differenti e si presenta con l’obiettivo di raggiungere tutte le donne (di ogni nazionalità e ceto sociale), informando e facilitando la comunicazione.

Il Decalogo sarà distribuito gratuitamente e diffuso in tutta la Valle. La grafica è di Sara Greco.

Giovedì 8 marzo durante l’evento verrà presentato anche il bando della terza edizione del premio letterario che sta riscuotendo un grande successo a livello nazionale dopo le vittorie di autori e autrici provenienti dalla Sardegna, dalla Lombardia e dalla Calabria. Importanti le novità per la terza edizione che apre una sezione dedicata alle scuole puntando ancora alla pubblicazione degli elaborati migliori nell’antologia, edita da Tralerighe, distribuita in tutta Italia.

DECALOGO_Facebook

Grande successo per la seconda edizione di Essere Donna Oggi 2017

essere-donna-oggi-2017

Assegnati a Gallicano presso la biblioteca comunale i premi del concorso “Essere Donna Oggi 2017”.
La giuria presieduta dal sindaco David Saisi, dopo attenta e non facile valutazione, ha riconosciuto l’alta qualità degli elaborati (divisi tra editi e inediti) concedendo anche alcuni premi speciali.
Il primo premio per il miglior racconto pubblicato nell’antologia è andato ex-aequo a “La gabbia” di Bona Fiori e “Fragile onnipotenza” di Anna Lisa Del Carlo, mentre il premio per la poesia è stato assegnato ad Anna Maria Deodato (che ha ricevuto anche il premio speciale dell’Associazione “Non ti scordar di te”).

Il primo premio per il miglior libro – sezione editi – è andato a “Una foto ai pensieri” di Raffaella Rizzi edito da Sensibili alle foglie. Premio speciale “L’Aringo” per la sezione editi a Sara Magnoli con il libro “Se il freddo fa rumore” pubblicato da #21.
L’amministrazione comunale ha voluto premiare Nadia Muscialini per l’impegno che da anni porta avanti nella conoscenza delle forme della violenza di genere.

Tralerighe libri editore invece ha assegnato il proprio riconoscimento a Sofia Dini per il saggio “Le conseguenze della violenza di genere”.
Infine il premio più sentito, quello dedicato a Vanessa Simonini e consegnato dalla madre della ragazza vittima di femminicidio: Maria Grazia Forli. Ha vinto il libro “Una foto ai pensieri” di Raffaella Rizzi.
La cerimonia ha visto la presenza di un pubblico numeroso con autrici e autori provenienti da tutta Italia.

Viva la soddisfazione dell’assessore Serena Da Prato che due anni fa ha voluto realizzare questo premio: «Questa seconda edizione è stata un successo che dimostra quanto sia importante parlare di violenza di genere e di quanto sia urgente lavorare a questo tema facendo prevenzione. Durante la due giorni abbiamo parlato della donna non solo dal lato della violenza, ma abbiamo voluto capirla nei suoi più svariati mondi. La donna è stata colta in questo premio sotto il profilo artistico con la fotografia, il canto, la recitazione, la scrittura. Ringrazio tutte le associazioni del territorio che hanno fattivamente partecipato e già stiamo lavorando all’edizione 2018. Ricordo però che questo evento ora si sposta nelle scuole con alcuni laboratori di genere all’ISI Barga – e qui ringrazio la dirigente Catia Gonnella – per scrivere il decalogo contro la violenza alle donne».

Anche Antonella Cassettari, presidente dell’associazione L’Aringo, che con Tralerighe di Andrea Giannasi cura il premio, ha voluto fare alcuni ringraziamenti: «Vorrei ringraziare Stefania Adami con le sue fotografie – la mostra al CIAF è aperta fino al 21 ottobre -, Catia Donati, con le donne del Ritrovo di Roberta, Valentina Folegnani dell’Associazione “Non ti scordar di te” e tutte le donne e gli uomini che in questa due giorni hanno affollato gli eventi. Un plauso al musical dedicato a Vanessa dal titolo “Io mi chiamo Valentina” messo in scena dall’associazione “Tutti per uno” di Firenze».

La fotografia simbolo dell’evento è stata scattata da Stefania Adami e riprende la mamma di Vanessa Simonini, Maria Grazia Forli, seduta sulla panchina rossa di spalle ad un pubblico partecipe e attento.

Appuntamento all’edizione 2018 con tante novità già in cantiere, augurandoci che nel frattempo la Valle del Serchio si arricchisca di tante panchine rosse per ricordare Vanessa e per aiutare le donne vittime ogni giorno di violenza di genere.

Essere Donna Oggi: dal 7 all’8 ottobre a Gallicano con il patrocinio della Camera dei Deputati

EDO-17_Intestazione_LOW

Essere Donna Oggi 2017

Seconda edizione

 

L’idea di creare un premio e un festival letterario – con il Patrocinio della Camera dei Deputati -, che possano lavorare sulla tematica della donna e delle relazioni di genere nella società contemporanea, offre numerosi spunti di riflessione. Il primo è legato proprio all’urgenza della trattazione. Negli ultimi anni la sfera femminile appare sempre più terreno di confronto duro e scontro, le vittime del femminicidio aumentano tra l’indignazione sterile e l’accettazione del danno.

Dunque c’è l’urgenza di “parlare” di donne e di raccontare le loro storie, il loro mondo, affinché diventi realmente il mondo di tutti. Il secondo spunto è didattico ed educativo, il concorso letterario nasce per “vivere” e animarsi nelle scuole, tra i banchi degli alunni, con il preciso scopo di mettere in condizione gli adolescenti di avere tutti gli strumenti utili al fine di creare rispetto, eguaglianza, tutela. Infine il terzo punto è puramente letterario; raccontare il presente con i mali, le storture, le ingiustizie, le prevaricazioni, i silenzi, le omertà, significa costruire il futuro e i libri da sempre rappresentano le bussole per orientare le società verso il bene. Ecco il concorso letterario nasce con questo scopo: favorire la conoscenza abbattendo gli steccati dei pregiudizi e delle ignoranze.

Promotrice del Premio “Essere Donna oggi”, che nell’edizione 2017 ha il Patrocinio della Camera dei Deputati, è l’Amministrazione Comunale di Gallicano – Assessorato alla Cultura. Organizzano l’evento l’Associazione “L’Aringo” e Tralerighe libri editore.

Il Comune di Gallicano ha voluto istituire questo premio letterario con un duplice scopo: valorizzare la letteratura al femminile e stimolare la produzione di testi legati alla violenza di genere. Entrambi costituiscono un punto di partenza per un percorso che il Comune intende perseguire a vari livelli sull’uguaglianza di genere e il rispetto dei diritti umani e anche per onorare la memoria di Vanessa, una giovane concittadina vittima di un crudele femminicidio avvenuto nel 2009.

Il programma di “Essere Donna Oggi 2017” prevede l’insieme di forme d’arte come la scrittura, la fotografia, il teatro, che unite possano far meglio capire il tragico fenomeno della violenza di genere.

Sul palco la fotografa Stefania Adami, la psicologa Nadia Muscialini (tra le fondatrici del Soccorso Rosa), la dirigente scolastica Catia Gonnella (ISI Barga), Sofia Dini (servizio sociale), Catia Donati e Maria Grazia Forli, lo spettacolo musical di Anna Furno e Salvo Punzo “Mi chiamo Valentina”. Oltre alla premiazione dei racconti e delle poesie migliori sarà inaugurata la “Panchina rossa”, dedicata a Vanessa Simonini vittima di femminicidio, posta presso il Giardino dei Vecchi Pozzi nel viadotto di Gallicano. Un segno e testimonianza visiva per tutti i cittadini per ogni giorno dell’anno.

Inoltre alcuni giorni prima dell’evento verranno distribuiti gratuitamente in un grande Bookcrossing a Gallicano i libri del Premio Internazionale Nabokov 2016. Il Premio Nabokov intende in questa maniera sostenere la due giorni letteraria facendo girare liberamente i libri di tanti scrittori e scrittrici.

 

Sabato 7 ottobre

Sala Ciaf

Ore 15,00 – Inaugurazione della mostra fotografica di Stefania Adami dal titolo “Appunti di genere“.

Stefania Adami nasce nel 1962 in Garfagnana (Lu) dove ancor oggi vive con la famiglia e lavora come impiegata. All’età di undici anni riceve in dono dal padre una fotocamera “Olympus” con la quale inizia da autodidatta un lungo percorso di formazione. Dedita con naturale inclinazione e spiccata passione alla fotografia di reportage, nel 1995 si associa al “Circolo Fotocine Garfagnana” e alla FIAF. Con successo si lancia nel mondo dei concorsi fotografici nazionali dove in pochissimi anni si aggiudica circa 50 premi. Nel 2001 si reca in Iran per realizzare un progetto sul mondo femminile e a seguire, negli anni di inizio millennio, si dedica prevalentemente alla produzione di portfolio fotografici. Arrivano nuovi, importantipremi, fra i quali nel 2004, con il lavoro “Sale Nero” realizzato in Senegal , il primo posto al “Fotoconfronti” di Bibbiena e il secondo posto nella prima finale di Portfolio Italia. Nel 2011 viene premiata a Sassoferrato, al Portfolio dello Strega, con “A dislivello del mare”, per ripetersi poi nel 2013, con un opera autobiografica, incentrata sul disagio della donna colpita da tumore al seno. Nel 2013 è di nuovo finalista a “Portfolio Italia”. Nel 2015 viene nominata Testimonial Fiaf-Samsung per il progetto nazionale FIAF “Tanti per Tutti, viaggio nel Volontariato Italiano”, progetto divenuto libro. Numerose negli anni sono le mostre personali e collettive dal Veneto alla Sicilia, le pubblicazioni su libri fotografici e riviste di settore, la partecipazione a  tavole rotonde, giurie nazionali, serate a invito. Con il lavoro “L’inquiLinea del 2014” ed il portfolio “L’aspetto in Volontario” si ripropone nel 2015 e nel 2016 al mondo fotografico nazionale, incontrando ancora apprezzamenti di pubblico e di critica. Nel 2016 “L’aspetto in Volontario” è pubblicato su Famiglia Cristiana ed altra stampa a carattere nazionale, mentre l’opera “L’InquiLinea” viene stampata 10 metri x 3 ed esposta in via permanente nell’ambito  di “Bibbiena, Citta della fotografia”.   Nel 2016 la Fiaf le assegna il titolo di IFI (Insigne della Fotografia Italiana).

Ore 16,00 – Incontro con Nadia Muscialini che presenterà il saggio dal titolo “In dialogo. Riflessioni a quattro mani sulla violenza domestica” scritto con Mario De Maglie.

Nadia Muscialini (Milano, 18 luglio 1966) è una psicologa, psicoanalista e saggista italiana. Tra le massime esperte italiane di lotta alla violenza di genere, lavora dal 1993 presso il Servizio Sanitario Nazionale dove si è sempre occupata della salute e della tutela del benessere di donne e minori che accedevano ai presidi ospedalieri. Si occupa prevalentemente della prevenzione e del contrasto alla violenza contro donne e bambini; per il suo impegno ha ricevuto diversi riconoscimenti istituzionali per la sua attività. Unisce l’attività di scrittrice alla lotta quotidiana contro ogni forma di violenza di genere attraverso la prevenzione, la lotta contro gli stereotipi e la creazione di percorsi di uscita per le vittime. Già docente presso la Scuola di Specializzazione in Psichiatria della Facoltà di medicina e Chirurgia dell’Università Bicocca di Milano e il Corso di laurea Infermieristica, Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano.
Ha fondato e diretto fino al 2015 Soccorso Rosa, centro antiviolenza in difesa di donne e bambini vittime di violenza domestica, presso l’ospedale San Carlo Borromeo di Milano e la Onlus Soccorso Rosa con la quale ha realizzato il progetto Di Pari Passo, un percorso di educazione contro gli stereotipi e la violenza di genere nelle scuole secondarie di primo e secondo grado in tutta Italia . Di Pari Passo ha ricevuto la medaglia di riconoscimento della Presidenza della Repubblica.

 

Ore 18,00 – Il Premio Essere Donna Oggi, diventa laboratorio scolastico. Il dirigente ISI di Barga, Catia Gonnella, presenta insieme all’Associazione “Non ti scordar di te” il progetto ideato da Serena da Prato, assessore alla cultura del Comune di Gallicano, che si svolgerà in alcune classi del suo Istituto per sensibilizzare ed educare le nuove generazioni alla parità di genere, teso a comporre un decalogo contro la violenza sulle donne, progetto che sarà lanciato per l’edizione del Premio Letterario 2018.

 

Ore 19,00 – Buffet

 

Sala Guazzelli

Ore 20,30 – Presentazione del saggio di Sofia Dini dal titolo “Le conseguenze della violenza di genere”.

Sofia Dini vive a Lucca, da sempre si interessa di tematiche che girano attorno alla sfera femminile e da molti anni si impegna in attività di volontariato. Si è brillantemente laureata in Scienze sociali e del servizio sociale presso l’Università di Pisa e questo saggio rappresenta un tassello della sua esperienza.

 

Ore 21,15 – Spettacolo musical “Io mi chiamo Valentina” dell’associazione culturale Tutti per uno

Spettacolo musicale dedicato alle donne, pensato per gli uomini, ideato e diretto da Anna Furno e Salvo Punzo in cui si descrive il complesso universo femminile attraverso le parole di blasonate autrici e donne comuni alternate a brani musicali, accuratamente selezionati e rigorosamente eseguiti dal vivo.

E’ uno spettacolo che esalta la figura femminile, mettendone in luce punti di forza e fragilità. Anche il sempre più attuale tema della violenza sulle donne è parte integrante dello spettacolo. Argomento quest’ultimo affrontato, per scelta degli autori, con estrema delicatezza, senza mai ricorrere all’utilizzo di immagini forti o a riferimenti a specifici fatti di cronaca ma con lo scopo di incoraggiare le vittime a reagire e a denunciare episodi e comportamenti violenti che sono costrette a subire.

Nel cast le note speaker radiofoniche toscane Eva Edili e Alessandra Maggio e la straordinaria partecipazione di Giuseppe Casavola e Erika Cresti per le parti recitate. Le voci sono delle giovanissime promesse toscane: Alice Mascritti, Martina Sandrucci, Matilde Trebbi, Alessia Ganzaroli e Giuseppe Gorini. I musicisti: Salvo Punzo (piano e tastiere), Andrea Sciarra (batteria), Federico Gaspari (chitarra), Marco Brini (basso) e Alessandro Bruno (bouzouky, flauto traverso, violino, sax, chitarra).

Alla regia Anna Furno, Giampiero Gregori e Alessio Vallotti.

 

 

Domenica 8 ottobre

 

Ore 15,00 – Inaugurazione della Panchina Rossa dedicata a Vanessa Simonini presso il Giardino dei Vecchi Pozzi nel viadotto di Gallicano.

 

Sala Ciaf

 

Ore 15,30 – Incontro con Catia Donati e la sua Associazione “Il ritrovo di Roberta” che ci parlerà della prevenzione del tumore al seno.

Catia Donati vive a Pontecosi da sempre, lavora come rappresentante commerciale; lei stessa sopravvissuta al tumore al seno e in nome dell’amica Roberta che non è più in vita,  sta concretamente aiutando tutte le donne della zona, portando dove è possibile la sua esperienza, la malattia, la cura, i controlli  a cui  tuttora si sottopone, sensibilizzando alla prevenzione e soprattutto donando la forza di combattere per la vita.

 

Ore 16 – Presentazione dell’antologia Essere Donna Oggi 2017 di Andrea Giannasi seguirà intervento con Maria Grazia Forli che consegnerà il Premio Speciale “Vanessa”.

L’antologia di Essere Donna Oggi 2017 contiene i lavori dei 21 finalisti tra poetesse, poeti, scrittrici e scrittori.

Vi presentiamo i nomi dei componenti della seconda antologia del Premio Essere Donna Oggi 2017 edita da Tralerighe libri, con la copertina di Stefania Adami.

L’antologia è introdotta dai saluti di Serena Da Prato, assessore del comune di Gallicano e raccoglie i lavori di 21 tra poetesse, poeti, scrittrici e scrittori.

Aprono e chiudono la lettura tre interventi molto importanti. Il primo è il testo della “Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina” di Olympe de Gouges. Scritta nel 1791 ha alcuni articoli che ancora oggi fanno riflettere i lettori.

Poi si entra tra i finalisti trovando la poesia “La donna e la pace” delle ragazze della classe IC SSI° “Aldo Mei” Fornaci di Barga (Alice, Giulia, Rebecca, Chiara, Francesca, Elena, Zoe. Abla, Caterina). A seguire la poesia “Mondo nuovo” di Tiziana Lunardi.

Seguono i racconti “Giocattoli” di Simonetta Simonetti, “La gabbia” di Bona Fiori e le scritture “Sposami bambina”, “Sotto le vesti”, “Dentro il Burqa” di Anna Maria Deodato.

E ancora i racconti “Ritratto di una Donna 1937” di Bruno Giannoni, “L’ultima volta” di Valeria De Cubellis, “La numero 9” di Giuliana Ricci.

La poesia “Il coraggio” di Marco Bonini spezza il ritmo alla prosa che riprende con i racconti “Vita ordinaria” di Raffaella Rizzi, “Una storia di famiglia” di Floreana Nativo, “Incontri ravvicinati del sexy tipo” di Maria Dell’Anno, “Riflessi” di Raffaella Rizzi e “Fragile onnipotenza” di Anna Lisa Del Carlo.

I lettori poi incontreranno la lettera dal titolo «Non credo che due persone possano essere state più felici di quanto lo siamo stati noi» che la scrittrice e femminista Virginia Woolf scrisse al marito prima di suicidarsi. Un ultimo atto d’amore.

Chiude come tradizione una poesia di Antonella Cassettari dal titolo “Col sorriso”.

 

 

Siti di riferimento:

https://esseredonnaoggiblog.wordpress.com

http://www.prospektiva.it/index.php/Essere_Donna_Oggi

 

 

 

Ospitalità, storie, coordinate

 

GALLICANO, Cenni storici

Per chi arriva al paese è facile individuare il centro storico arroccato sulla destra della Turrite, stretto intorno alla chiesa di S. Jacopo che si staglia nitida sopra tutto l’abitato odierno con il profilo dei monti sullo sfondo. A voler delineare anche solo i tratti essenziali della sua storia bisogna almeno tornare con la memoria alle sue radici romane, al medievale dominio dei nobili di Corvaia e Vallecchia, ai preziosi documenti conservati negli archivi. La sua appartenenza allo Stato Lucchese, contesa da Fiorentini e Modenesi, è dapprima legata alla Vicaria di Barga (che nel 1308 ne includeva il territorio), poi Gallicano diviene capoluogo di Vicaria con un ampio territorio (1347) e dopo una breve parentesi modenese (1370-1371, 1430-1451) se pur ridotto di dimensioni, continua a seguire le vicende storiche di Lucca fino al 1847 quando è invece aggregato alla Garfagnana estense in esecuzione delle clausole del Trattato di Vienna e dell’anticipata reversione del Ducato Borbonico. Il risorgimento italiano vede Gallicano annesso alla Monarchia di Savoia e, con tutta la Garfagnana, aggregato alla provincia di Massa (1859). Solo nel 1923 ottiene la riunione alla provincia di Lucca tornando così nel suo alveo geografico, storico e culturale.

 

Cosa c’è da vedere

Nelle vie del centro storico da notare il palazzo comunale, sotto il cui loggiato trova riparo un tondo di ceramica robbiana raffigurante la Madonna col Bambino sede in epoca medievale del corpo di guardia, la stretta via intitolata a Domenico Bertini che sale verso il Duomo e permette di raggiungere anche i resti della Rocca. Rilevanti sono anche la fonte pubblica di via Cavour, antica locazione del tondo di ceramica robbiana, al posto dell’originale che doveva essere spostato per evitare ulteriori danneggiamenti dovuti alle intemperie è stata posta una copia e la Cappella di S. Rocco avente un bassorilievo dello scultore gallicanese Guido Cheli. Vere e proprie opere d’arte sono il Duomo, meglio nota come chiesa di S. Jacopo di architettura romanica in cui è possibile ammirare la pala d’altare in terracotta invetriata attribuita ad Andrea Della Robbia e la Chiesa di S. Giovanni posta nelle immediate vicinanze del palazzo comunale, ricostruita e ampliata nel 1485 utilizzando i resti dell’antica pieve conserva un crocifisso ligneo del sec. XV, un’opera del Batoni ed un seicentesco “Battesimo di Cristo” del pittore lucchese Pietro Paolini. Importanti per la loro testimonianza storica sono le chiese minori come S. Andrea, situata sulla strada che conduce verso le frazioni di Trassilico e Verni, S. Maria, posta sulla strada che conduce verso il paese di Molazzana e S. Lucia che si trova non molto lontano dal plesso scolastico.

 

Strutture alberghiere, affittacamere, agriturismi e B&B

L’hotel Mediavalle è un albergo situato nel centro della Garfagnana, rinomata valle immersa nel verde e facilmente raggiungibile sia dalla città di Lucca che dalla Versilia, base ideale per chi vuole visitare la famosa Grotta del Vento e la cittadina medievale di Barga con la casa del poeta Giovanni Pascoli.

Via Roma, 73

55027 Gallicano (LU)

Tel. 0583 730074

Fax . 0583 730201

www.albergomediavalle.com

 

Bed & Breakfast In Castello è la soluzione che cercavi a due passi dal Paradiso toscano!
3 splendide camere con bagno nel centro storico di Gallicano.

Bed & Breakfast In Castello offre sistemazione in spaziose e belle camere matrimoniali tutte con bagno e TV.

via Castello, 9

55027 Gallicano (Lucca)

Cell. 3286772917

www.incastello.it

 

Bed & Breakfast il Sole è situato nel centro di Gallicano, è il punto di appoggio più indicato per visitare la Grotta Del Vento, l’Eremo di Calomini ma anche le altre meraviglie che la Garfagnana offre.

Dotato di 2 camere finemente arredate offre, oltre alla pulizia, cortesia, simpatia conoscenza lingua inglese.

Via Roma, 46-48

Gallicano (Lucca)

Tel. / fax 0583 730169

Cell. 3338360720

Cell. 3387998523

 

Bed & Breakfast “il Melograno”. Il nostro B&B è immerso in un giardino di piante da frutto ed è dotato di un’ampia piscina con area solarium, dispone di un parco verde privato (2000 mq) con zona relax (sdraio, amaca etc.) e area divertimento per bambini (ping pong, biliardino, altalena).

Si trova a pochi metri dal centro di Gallicano ed è l’ideale punto di partenza per visitare le bellezze naturali della Garfagnana.

via Gianfranco Bartolini, 35 – già via Roma 101

55027 Gallicano (Lu)

www.bebilmelograno.it

e-mail:info@bebilmelograno.it

Tel. 340.1406883 – 333.1231731

 

Eliseo è un Bed & Breakfast all’italiana situato nel centro storico di Gallicano, in Garfagnana, nelle splendide montagne a nord di Lucca. Questa è una posizione perfetta come base di partenza per visitare tutta la Garfagnana, Lucca, la Grotta del Vento, Barga, il Ponte del Diavolo, l’Orrido di Botri, le Alpi Apuane, il Monte Forato e molto altro ancora. Le nostre camere, comode ed accoglienti, sono adatte per coppie e famiglie che desiderano trascorrere una vacanza nella natura, rilassandosi, lontano dal rumore della città.

Dal 1950 il nostro ristorante vanta una cucina tipica toscana e i nostri caratteristici piatti della Garfagnana potranno essere per voi un’esperienza indimenticabile.

Via Cavour, 28 – 55027 Gallicano Lucca

tel. 0583 74031

www.eliseo.info

 

Ristoranti e pizzerie:

 

Ristorante pizzeria Il Tiro

Via IV Novembre

Loc. Campo Sportivo

55027 Gallicano

Tel. 3295973639

 

Ristorante pizzeria Il Gallo

Via Fondovalle, 33

55027 Gallicano

Tel 0583730507

 

Ristorante Pizzeria Il Barchetto

Loc. La Spiaggia

55027 Gallicano

Tel. 058375495

 

Ristorante Eliseo

Via Cavour, 28

55027 Gallicano (LU)

Tel. 058374031

Sito www.eliseo.info

 

Pizzeria Trattoria Il Baretto

Via Serchio 17

55027 Gallicano (LU)

Tel 0583 74066

 

Osteria Al ritrovo del Platano

Loc Ponte di Campia

55027 Gallicano

Telefono 0583.689922 Telefono 0583.689922

http://www.osteriaalritrovodelplatano.it/

 

L’antologia di Essere Donna Oggi 2017: i 21 finalisti tra poetesse, poeti, scrittrici e scrittori.

essere-donna-oggi-cop-2017

Svelati i nomi dei componenti della seconda antologia del Premio Essere Donna Oggi 2017 edita da Tralerighe libri, che raccoglie i migliori lavori arrivati. Anche questa edizione ha una grande fotografa. In copertina uno scatto al “femminile” di Stefania Adami. L’antologia è introdotta dai saluti di Serena Da Prato, assessore del comune di Gallicano e raccoglie i lavori di 21 tra poetesse, poeti, scrittrici e scrittori.
Aprono e chiudono la lettura tre interventi molto importanti. Il primo è il testo della “Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina” di Olympe de Gouges. Scritta nel 1791 ha alcuni articoli che ancora oggi fanno riflettere i lettori.

Poi si entra tra i finalisti trovando la poesia “La donna e la pace” delle ragazze della classe IC SSI° “Aldo Mei” Fornaci di Barga (Alice, Giulia, Rebecca, Chiara, Francesca, Elena, Zoe. Abla, Caterina). A seguire la poesia “Mondo nuovo” di Tiziana Lunardi.
Seguono i racconti “Giocattoli” di Simonetta Simonetti, “La gabbia” di Bona Fiori e le scritture “Sposami bambina”, “Sotto le vesti”, “Dentro il Burqa” di Anna Maria Deodato.

Ancora in lettura i racconti “Ritratto di una Donna 1937” di Bruno Giannoni, “L’ultima volta” di Valeria De Cubellis, “La numero 9” di Giuliana Ricci.
La poesia “Il coraggio” di Marco Bonini spezza il ritmo alla prosa che riprende con i racconti “Vita ordinaria” di Raffaella Rizzi, “Una storia di famiglia” di Floreana Nativo, “Incontri ravvicinati del sexy tipo” di Maria Dell’Anno, “Riflessi” di Raffaella Rizzi e “Fragile onnipotenza” di Anna Lisa Del Carlo.

I lettori poi incontreranno la lettera dal titolo «Non credo che due persone possano essere state più felici di quanto lo siamo stati noi» che la scrittrice e femminista Virginia Woolf scrisse al marito prima di suicidarsi. Un ultimo atto d’amore.
Chiude come tradizione una poesia di Antonella Cassettari dal titolo “Col sorriso”.

Si conosceranno i nomi dei vincitori domenica 8 ottobre presso la Sala Ciaf alle ore 16 a Gallicano  (Lucca) nell’ambito della due giorni “Essere Donna Oggi” 2017.
Durante la premiazione verrà assegnato da Maria Grazia Forli il Premio Speciale “Vanessa”.

Premio Essere Donna oggi: il bando per l’edizione 2017

cropped-esseredonnaoggi1.jpg

 

PREMIO LETTERARIO “ESSERE DONNA OGGI”
Seconda edizione 2017

Regolamento

  1. Il Premio Letterario “Essere Donna oggi” si articola in due sezioni.

Sezione A: Opere Edite

Possono partecipare al Premio libri di narrativa e saggi sul tema dell’essere donna oggi nella società contemporanea. Non vi è nessuna preclusione sull’anno di pubblicazione e la partecipazione è gratuita.

Sezione B: Opere inedite

Questa sezione è aperta  a racconti e poesie rigorosamente inediti. Il tema è l’essere donna oggi nella società contemporanea. I racconti non devono superare le 20.000 battute spazi inclusi. Le poesie da presentare sono in numero massimo di 5 (max 30 versi ciascuna).
I migliori tra racconti e poesie saranno pubblicati nell’antologia del Premio “Essere Donna oggi” edita da Tra le righe libri. Gli autori al momento dell’iscrizione al Premio Letterario dovranno accettare i termini di pubblicazione concedendo il diritto di edizione e la cessione dei diritti d’uso del proprio racconto e della propria poesia.
Gli autori possono partecipare con più di un’opera sia edita che inedita, versando per ciascuna la quota di iscrizione per i diritti di segreteria. Ogni opera deve essere presentata separatamente.

  1. Presentazione delle opere

Opere edite

Le opere di narrativa o di saggistica edite dovranno essere inviate entro il 30 giugno 2017 – fa fede il timbro postale, ed è compresa la data del 30 giugno – in tre copie a:
Premio “Essere Donna oggi” c/o Comune di Gallicano – Ufficio Cultura –, via Domenico Bertini, 2 – 55027 Gallicano (Lucca).

In ogni plico dovrà essere inserita una busta a parte su cui sia riportato il nome e cognome o pseudonimo dell’autore contenente la seguente documentazione:

  1. a) Scheda dell’autore o dell’autrice con nome, cognome, data di nascita, indirizzo postale, email, numero di telefono.
  2. b) Biografia di presentazione dell’autore o dell’autrice.
  3. c) Dichiarazione da parte della candidata o candidato all’accettazione da parte dell’autrice o autore di tutte le condizioni stabilite dal Premio “Essere Donna oggi”.

Opere inedite

Le opere di narrativa o poesie inedite dovranno essere inviate obbligatoriamente in forma digitale, pena l’esclusione, all’email premioesseredonnaoggi@yahoo.it con i seguenti allegati:

  1. a) Scheda dell’autore o dell’autrice con nome, cognome, data di nascita, indirizzo postale, email, numero di telefono.
  2. b) Biografia di presentazione dell’autore o dell’autrice.
  3. c) Dichiarazione del carattere originale dell’opera e della piena titolarità del diritto d’autore.
  4. d) Dichiarazione da parte della candidata o candidato all’accettazione da parte dell’autrice o autore di tutte le condizioni stabilite dal Premio “Essere Donna oggi”.
  1. Quota di partecipazione

Le scrittrici e gli scrittori che intendono partecipare al Premio “Essere Donna oggi” sezione inedita dovranno versare, per diritti di segreteria, una quota di iscrizione pari a 15 euro, per ogni opera messa in concorso, sul conto corrente IBAN: IT 46 R 08726 70160 000000180818 intestato a Associazione L’Aringo  con causale – partecipazione Premio” Essere Donna oggi 2017” – entro il 30 giugno 2017. La ricevuta o fotocopia del pagamento dovrà prevenire insieme alle opere inviate.

  1. La Giuria

La giuria sarà composta da docenti, giornalisti e scrittrici o scrittori. Sarà presieduta dal Sindaco del Comune di Gallicano. Ogni giudizio espresso dalla giuria è insindacabile.

  1. I Premi

Il Premio “ Essere Donna oggi” ­ sezione opere inedite­ , costituito da una targa di riconoscimento, verrà assegnato al miglior saggio e al miglior libro di narrativa. Per la sezione opere inedite verranno premiati il miglior racconto e la migliore poesia, anch’essi con una targa, e inoltre  saranno  inserite nell’Antologia del Premio “Essere Donna oggi” edita da Tra le righi libri che pubblicherà oltre alle opere vincitrici,  i migliori tra racconti e poesie. Ogni autore riceverà una copia dell’antologia. La giuria si riserva, per entrambe le sezioni, di assegnare Premi speciali. La premiazione si terrà il 6/7/8  ottobre 2017 presso il Comune di Gallicano.

  1. Le copie inviate

Le tre copie delle opere edite partecipanti al Premio “Essere Donna oggi” saranno così distribuite: una copia sarà donata alla Biblioteca Comunale di Gallicano, una sarà donata durante la giornata di premiazione in un grande bookcrossing, e una copia rimarrà all’Associazione l’Aringo. Le opere della sezione inedite non verranno restituite.

  1. Segreteria

La segreteria di “Essere Donna Oggi 2017” sarà curata dall’Associazione Culturale l’Aringo a cui si potrà chiedere qualsiasi informazione inerente il Premio inviando una email a: associazione.aringo@gmail.com

  1. Disciplina

Per quanto qui non espressamente previsto, il presente Premio Letterario deve ritenersi disciplinato dalle norme del Codice Civile. Il Premio Letterario, in particolare, non è soggetto alla disciplina del DPR 430/2001 relativo al regolamento concernente la disciplina dei concorsi e delle operazioni a premio, avendo ad oggetto la produzione di un’opera letteraria per la quale il conferimento del premio rappresenta un riconoscimento di merito personale e, di conseguenza, opera la fattispecie di esclusione di cui all’art. 6 comma 1 lettera a) del DPR 430/2001.

Blog su WordPress.com.

Su ↑